Incentivi alle imprese del settore alberghiero ed ai pubblici esercizi

By 23 Novembre 2018 Dicembre 21st, 2018 Servizi, Somministrazione, Turismo

Finalità: l’iniziativa si pone l’obiettivo di promuove la realizzazione di progetti di riqualificazione delle strutture ricettive alberghiere, extra-alberghiere e dei pubblici esercizi.

Soggetti Beneficiari: possono beneficiare degli incentivi previsti quelle Imprese, di micro, piccole e medie dimensioni, che appartengano ai seguenti Settori di attività:

  • Strutture Ricettive (alberghi ed affini);
  • Somministrazione al pubblico di alimenti e bevande (ristoranti, bar);
  • Bed & Breakfast che svolgano regolare attività economica al numero civico di residenza del titolare.

Tutti i soggetti beneficiari devono avere sede operativa in Lombardia.

Interventi ammessi: sono agevolabili i progetti di riqualificazione che afferiscano ad una o più delle seguenti tipologie di intervento:

  • ristrutturazione e riqualificazione degli immobili/aree destinati ad uso ricettivo o di pubblico esercizio e/o delle strutture ed infrastrutture complementari direttamente connesse;
  • acquisto e/o installazione di attrezzature e/o di tecnologie innovative, atte al miglioramento del servizio offerto.

I progetti proposti devono essere afferenti ad uno o più dei seguenti temi:

  • enogastronomia & food experience;
  • fashion e design;
  • business congressi & incentive;
  • natura & green;
  • sport & turismo attivo;
  • terme e benessere.

Spese ammissibili: sono ammessi agli incentivi quegli investimenti, di importo complessivo pari almeno a 20.000 euro, da realizzarsi successivamente alla presentazione della domanda e da ultimarsi entro la data del 30 Settembre 2018 (data indicativa), che siano riconducibili alle seguenti tipologie di spesa:

  • arredi, impianti, macchinari e attrezzature;
  • acquisto di hardware e software;
  • opere edili-murarie e impiantistiche;
  • progettazione e direzione lavori.

Agevolazioni: è prevista la concessione di un contributo a fondo perduto, in
conto capitale, nella misura del 40% delle spese ammesse, con un massimale
erogabile pari a 40.000 euro.

Termini: i progetti e le relative domande di incentivo possono essere inoltrati a
decorrere dalla data del 15 Maggio 2017; vige una procedura valutativa a
sportello.

Aprile, 2017

Iscriviti alla nostra newsletter

Ti terremo aggiornato sulle ultime novità in fatto di Finanza Agevolata e sugli ultimi Bandi Pubblici

Seleziona per quale argomento vuoi ricevere aggiornamenti.